vallomusic.it


Vai ai contenuti

Biografie

A. Barone R.

  • A. Barone R.

Angelo Barone è nato a Casalbuono (Salerno) nel 1953 dove vive e lavora. Pittore, si è dedicato alla ricerca pittorica fin da giovanissimo. Ha esposto i suoi lavori in mostre personali e collettive: "Galleria Floriana" - Personale 1979 - Cossato (Biella); "Villa Marazza" - Personale 1983 - Borgomanero (Novara); "Sede P.D.S." - Collettiva 1993 - Cossato (Biella); "Galleria Il Soqquadro" - Personale 1997 - Quaregna (Biella); "Galleria L'Esagono" - Collettiva 1998 - Biella; "Certosa di Padula" - Personale 2002 - Padula (Salerno); "Galleria Comunale" - Personale 2005 - Casalbuono (Salerno).Della sua pittura si sono occupati, con recensioni e presentazioni, scrittori e critici di chiara fama, come Bruno Pozzato, critico d'arte - Biella; Gilberto Carpo, pittore e critico d'arte - Omegna; Antonio Petti, disegnatore e scenografo - Salerno; Luigina Furlan, storico dell'arte - Biella. Hanno inoltre scritto di lui varie testate giornalistiche, tra le quali si segnalano: «Il Mattino», «L'Eco di Biella», «Il Biellese», «Gazzetta di Novara e Laghi», «Biella Magazine». Ha realizzato il logo della Si.Na.Sc.El. CISL - Roma nel 1986. Le sue opere figurano in numerose ed importanti collezioni pubbliche e private.


Luigina Furlan
  • Luigina Furlan

Luigina Furlan, nata nel 1951, ha conseguito la prima laurea in Magistero nel 1970. Nello stesso anno ha iniziato la sua carriera come insegnante nelle scuole elementari. La sua particolare predisposizione e il suo impegno nell’insegnamento l’hanno condotta successivamente a proseguire esperienze nelle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Biella come docente di Lettere e di Storia dell’Arte negli istituti medi e superiori della città. Dal 1970 al 1983 ha svolto le funzioni di Presidente nell’Associazione Europea degli Insegnanti,organizzazione sopranazionale che ha contribuito e continua a contribuire attivamente alla nascita ed allo sviluppo dello spirito europeo nella scuola. Nel 1996 ha avuto immediato successo la sua iniziativa di aiutare e coordinare, come Storico dell’Arte, un gruppo di creativi della figura, del suono e dell’immagine. Ne ha pure assemblato un piccolo Parnaso biellese che si chiama Art-Café. Nel 2000 si è nuovamente laureata , stavolta in Lingue e Letterature Straniere, con una tesi che confrontava i diversi linguaggi artistici del regista Bunuel, del pittore-scultore Dalì e del poeta musicologo Federico Garcìa Lorca. La sua passione per la storia, la letteratura ed ogni forma di arte l’hanno guidata ad approfondimenti; questo libro fa parte dei suoi studi su pittori e scultori locali. L’impresa è durata dal 1997(data in cui curò la prima mostra biellese su Sandrun, dopo le sue esposizioni in suo ricordo nei primi anni 70) sino ad oggi. L’opera ha avuto lunga gestazione in quanto si basa su ricerche approfondite e sull’intersecarsi di dati provenienti da centinaia di interviste a persone che conobbero lo scultore negli anni Quaranta,Cinquanta e Sessanta; l’autrice ha potuto beneficiare dell’accoglienza nelle loro case, rivivendo le emozioni e le passioni di un personaggio che merita di essere compreso nella sua complessa vicenda nonché della disponibilità prestare i propri “tesori” in nome di un ricordo che in questo libro rimarrà lettera viva. L’autrice ha cercato di capire il segreto dell’uomo e dell’artista che ricercava nei sui modelli l’anima, prima di sentirsi in grado di dipingerli o di modellarli in creta.

Prof. Antonio Petti
  • Antonio Petti

Antonio Petti è nato a Napoli nel 1936 e vive a Salerno. Disegnatore e scenografo, si è dedicato alla ricerca grafica fin da giovanissimo. Ha esposto i suoi lavori in mostre personali e collettive, in Italia ed all'estero.Della sua grafica si sono occupati, con recensioni e presentazioni, scrittori e critici di chiara fama, come Edoardo Sanguineti, Filiberto Menna, Paolo Ricci, Enrico Crispolti, Enzo Striano, Domenico Rea, Dario Micacchi, Francesco Vincitorio, Aldo Trione. Ha realizzato il "Monumento a Pinocchio", in bronzo e pietre colorate, collocato nel Parco Lungoirno di Salerno. Per il teatro ha creato scenografie e costumi.Lo spettacolo "La Ballata di Pinocchio" di Luigi Compagnone, prodotto dal Teatro Studio di Salerno, già in scena al Mercadante di Napoli, ha vinto, anche grazie alle sue scene ed ai suoi costumi, il I Premio al "Festival Nazionale Teatro Ragazzi" a Padova, 19° edizione. È autore del romanzo "Città della luna" (1998), edito da Piero Manni in Lecce, da cui è stato tratto uno spettacolo teatrale di grande intensità. È autore dei seguenti libri di disegni: Il Vangelo di Luca, prefazione di Dario Micacchi, Ed. «Palladio», 1976; Disegni per il Novellino, prefazione di Enrico Crispolti, Ed. «Laveglia», 1976; Disegni per Masaniello, prefazione di Domenico Rea ed Enzo Striano, Ed. «Il Lavoro Tirreno», 1979; Pinocchio, cartella di sei acqueforti con presentazione di Luigi Compagnone, Ed. «Il Laboratorio», 1982; Nero di China, prefazione di Vitaliano Corbi, Ed. «Loffredo», 1998. Ha illustrato libri per vari editori e ne ha scritto i testi. Le sue illustrazioni per la "Canzone del Guarracino", edite da De Luca, si propongono con vivace messa in scena di vizi e situazioni partenopee. Ha curato le illustrazioni de "Lo cunto de li cunti" di Giambattista Basile, commissionatagli dal Parco Letterario di Bracigliano (Salerno). I disegni si trovano ora nel Museo della Fiaba di Giffoni Sei Casali (Salerno). Per l'editore Loffredo di Napoli ha scritto vari testi di Educazione Artistica adottati in tutt'Italia. Ha inoltre collaborato, come disegnatore ed illustratore, a vari quotidiani e riviste. Tra essi si segnalano: «Il Mattino», «Il Mattino Illustrato», «Paese Sera», «La Voce della Campania», «Il Corriere di Napoli», «Quaderni Emiliani», «Oggi». Sue opere figurano in numerose ed importanti collezioni pubbliche e private.


Home Page | About Us | Portfolio | Services | Multimedia | Contact Us | Policy | A. Barone R. | Mappa del sito


©2008www.vallomusic.com | info@vallomusic.it

Torna ai contenuti | Torna al menu